È arrivato il momento decisivo per chiudere la piscina fuori terra  e non sai da dove cominciare, non preoccuparti. Nonostante l’operazione apparentemente noiosa e impegnativa, la chiusura invernale delle piscine interrate è in realtà una procedura che non può essere piccola: se alcune semplici operazioni vengono eseguite correttamente, si possono evitare manutenzioni anomale e incidenti in fase di riapertura o spiacevoli piscine Mantenere i disagi causati da inverno.

Il passo più importante di fare prima di chiudere  la tua  piscina è attendere che la temperatura dell’acqua scenda sotto i 15 ° C

Piscina fuori terra in inverno.

Cosa devo fare coprire la piscina o lasciarla scoperta?

L’uso di una copertura per piscina significa che il sistema di filtraggio può essere spento durante le stagioni di inutilizzo mantenendo l’acqua pulita in modo che possa essere riutilizzata quando l’acqua viene riaperta senza bisogno di essere sostituita.

Un’altra opzione è mantenere la piscina priva di rugiada, ma attenzione! A meno che non si voglia mantenere l’acqua stagnante (cosa sconsigliata dal punto di vista igienico), è necessario mantenere in funzione il sistema di filtrazione per tutto l’inverno (è inoltre necessario continuare ad utilizzare reagenti chimici per il trattamento dell’acqua).

La selezione deve quindi tener conto della praticità, del costo (e delle bollette elettriche necessarie per mantenere il sistema di filtrazione in normale funzionamento durante tutti i mesi di chiusura) e delle operazioni di manutenzione che saranno coinvolte dopo la riapertura.

Perché seguire la corretta procedura di spegnimento invernale?

Quelle che seguono sono le operazioni di base che devono essere eseguite per evitare che la vostra piscina si deteriora in inverno e mantenere l’acqua pura e sana. Seguendo i nostri consigli, puoi iniziare la prossima stagione in modo pacifico senza dover eseguire costosi riciclo dell’acqua o riparazioni.

La chiusura invernale può essere attiva o passiva.

Svernamento passivo Lo svernamento passivo consiste nel non trattare l’acqua della piscina e nel ritardare l’operazione di recupero alla primavera del secondo anno. Ciò comporterà un noioso processo di recupero, che di solito porta a risultati insoddisfacenti, e che alla fine porta allo svuotamento della piscina e alla sostituzione dell’intera Quantità d’acqua. In inverno, il gruppo di filtri deve essere attivato di volta in volta.

Svernamento attivo Svernare attivo, invece, significa continuare a prendersi cura della propria piscina anche in inverno, riducendo al minimo le operazioni di base.

Quest’e sono i passi per prenderti cura della tua piscina:

  1. Utilizzare robot, scope per la pulizia dei pavimenti, detergenti idraulici o altri tipi di strumenti per pulire il fondo della piscina e utilizzare reti per pulire foglie per pulire la superficie dell’aqua.
  2. Pulire il prefiltro della pompa filtro. Se il filtro è un filtro a sabbia, deve essere lavato in controcorrente e rimuovere la sabbia, se si tratta di una cartuccia filtrante, la sabbia deve essere rimossa e la pompa del filtro deve essere pulita accuratamente per evitare il calcare.
  3. Mantenendo il filtro nello stato per almeno 24 ore, l’acqua viene trattata ad urto con acqua superclorata (lasciare una dose di disinfettante di circa 15 ppm nel serbatoio dell’acqua).
  4. Controllare il pH e e regolarlo tra 7.2 e 7.6.
  5. Utilizzare antigelo e antialga Aprire il coperchio e chiudere il sistema di filtraggio
  6. Utilizzare antigelo e antialghe (purché non siano nell’antigelo). Aprire il coperchio e chiudere il sistema di filtraggio.
  7. Stendere la rete raccolta foglie (rete polare) sul coperchio. Collegare una pompa automatica, svuotare la pompa o inserire un cuscino d’aria sotto il coperchio per drenare l’acqua piovana.

Per maggiori informazioni contattateci!

Leave a comment